Medjugorje, la Chiesa e la Rivoluzione

Se potete liberarvi dei vostri schemi mentali, se potete superare le malie comunicative e mediatiche di questo mondo perduto, se potete andare in fondo al vostro cuore, allora forse possiamo essere in sintonia e servire a qualcosa. Può essere che siate atei e comunisti, come lo ero io fino al 1984, oppure che siate credenti e anche un po’ bigotti, o semplicemente che non ve ne freghi niente… di niente. Oppure… chissà che altro, ma se avete a cuore le sorti dell’umanità e di questo bel pianeta, provate a leggermi senza pregiudizi, che sono il male del mondo.

Sto scrivendo di ritorno dall’ennesimo mio viaggio a Medjugorje, là dove dal 24 giugno 1981 è apparsa per la prima volta la Madonna. Capisco che in un mondo quasi completamente avulso da ogni forma di spiritualità, e che non di rado è pervaso dal rifiuto nei confronti di duemila anni di storia secolare della Chiesa, parlare di queste cose può sembrare un po’ atipico, ma portate pazienza, avrete tempo dopo di discutere su quel problema nazionale che è l’esclusione dell’Italia dai mondiali di calcio.

Il fatto che io sia stato per gran parte della mia vita ateo e comunista potrebbe essere una prima garanzia rispetto a quanto sto per dirvi. Inoltre, non è che io possa essere tacciato di ortodossia ecclesiastica, visto che sono tuttora praticante ed insegnante di discipline yogiche e scienze esoteriche, quindi come tale non solo eretico ma eresiarca, ossia guida di eretici, ed evidentemente passibile di scomunica. Fino a non troppo tempo fai il rogo avrebbe potuto essere la mia ultima dimora…

Però, proprio il mio approccio disincantato e scientifico nei confronti di una ricerca del vero che ho perseguito per tutta la vita, mi porta oggi ad affermare che la possibile rinascita dell’umanità, e la rivoluzione che ne deve conseguire, parte da Medjugorje e attraversa i nostri cuori. Vediamo come sono arrivato a questa conclusione.

Il mio essere ateo e comunista, non era giustificato solo da una inveterata tradizione familiare, parecchio diffusa in Emilia verso la metà degli anni Cinquanta, quando sono nato io, ma piuttosto dal bisogno di verità e giustizia sociale che ho provato fin da piccolo. Questa caratteristica fondamentale, oltre ad avermi impegnato fino alle ossa nei movimenti sociali dei primi anni Settanta, mi ha spinto a ricercare a trecentosessanta gradi nelle tradizioni dell’umanità, fino a farmi approdare a quelle conoscenze che spiegano che cosa sta dietro alle apparenze di questa esistenza.

E fu grazie a questa spinta che verso la fine del 1984 mi trovai inconsapevolmente aggregato ad un gruppo di praticanti di Yoga che si recavano in quel luogo remoto ed ignoto perché lì appariva la Madonna. Che dire… il Marx che era in me avrebbe avuto da dire, ma il ricercatore dell’occulto partì di buon grado. Bene, in breve, da allora la mia vita non è più stata quella di prima. Le esperienze incredibili da me vissute in quei giorni della fine di quell’anno per me così significativo, mi hanno portato ad essere quello che sono stato nei trentatré anni successivi, e che sono tutt’ora.

Per esercizio di umiltà, e brevità, non vi narrerò che cosa sperimentai in quell’occasione, e in tutte le altre innumerevoli volte in cui mi sono recato in quel luogo ove i Cieli sono aperti, dove cioè la comunicazione tra la dimensione fisica terrena e le dimensioni sottili e luminose della vita sono rese estremamente facili dalla continua benedizione di quell’entità spirituale che noi chiamiamo la Madonna. Vi dirò invece alcune conclusioni che ho tratto da quel filo luminoso che ha attraversato, e attraversa, la mia vita.

Vi sono alcune evidenze, che non sono poi così evidenti ai più, che dovremmo tenere sempre presenti nella nostra vita su questo pianeta. In primo luogo che l’umanità è tuttora notevolmente ignorante. Ignora praticamente tutto su se stessa, la propria vera natura e la natura della realtà nella quale viviamo. Questa ignoranza è la fonte di ogni sofferenza, ed è anche alla base del perché il mondo è in mano a una congrega di esseri che di umano hanno ben poco, a parte le sembianze, e spesso nemmeno quelle, se ci guardate bene.

Questi esseri, che si concretizzano attraverso le attività di multinazionali, banche, governi, hanno tutto l’interesse ad occultare la natura spirituale e divina degli esseri umani, che pur nella loro ignoranza, possono però aspirare a realizzare il Regno dei Cieli in Terra. Di fatto, quello che viene definito genericamente il Nuovo Ordine Mondiale è in guerra contro la nostra umanità, e cerca di lederla in ogni modo possibile, inquinando e corrompendo ogni realtà che possa favorire il benessere umano. Dall’aria che respiriamo, al cibo, alle guerre, alle fonti di energia, ai medicinali, ai vaccini, e a quant’altro riusciate a pensare prodotto dalle multinazionali, tutto è fatto in modo da limitare la nostra vitalità.

Nonostante questo, l’umanità in gran parte evolve, e in una certa misura si sta orientando verso un cambiamento, sostenuto dalla propria natura spirituale, che vuole attuare pace e giustizia sulla Terra, magari attraverso il rispetto per la vita. Questo cambiamento è favorito da un’infinità di esseri spirituali incarnati e non, che si adoperano senza sosta affinché noi umani possiamo portare pace nel nostro mondo. Il loro rispetto per la nostra libertà è però assoluto, per cui non possono forzarci in alcun modo a nessun cambiamento, mentre possono benedire, cioè nutrire, tutte le scelte costruttive che compiamo.

La situazione che stiamo vivendo oggi è di estremo conflitto tra quelle che possiamo definire forze del Bene e del Male, e l’epicentro di questa lotta siamo noi esseri umani, che mai come oggi abbiamo avuto la possibilità di compiere un così importante passo evolutivo. Altrettanto, mai come oggi l’umanità è stata così vicina all’autodistruzione. Dipenderà da noi l’esito di questa battaglia, perché gli esseri di Luce possono solo tentare di illuminare le nostre menti, affinché possa manifestarsi il meglio delle nostre coscienze.

La Madonna, madre del Gesù storico, per un’infinità di motivi che non starò qua a ricordare, si trova al vertice delle attività spirituali che riguardano questi nostri tempi, con un ruolo specifico in seno alla Gerarchia Planetaria degli Esseri di Luce che operano per l’umanità. Capisco che a molti di voi le cose che sto dicendo possano apparire fuori dal mondo, quando non addirittura ridicole, o superstizioni, ebbene sì, sono proprio super-stizioni, nel senso letterale, ossia cose che stanno al di sopra della limitata realtà che percepisce in genere l’uomo con i soli sensi fisici. D’altronde, cosa volete che vi dica, già qualcuno più ben più degno di me aveva parlato dei ciechi guide di ciechi. In duemila anni non è che le cose siano cambiate molto, l’uomo non vede niente di quello che esiste al di là del proprio naso, per cui non esiste…

La Madonna, espressione di una compassione e di una bontà che esula da qualsiasi possibilità umana, è apparsa tante volte per aprirci delle porte di consapevolezza, in particolare durante l’ultimo secolo. Ora sta manifestandosi dal 1981 a Medjugorje, parlando un linguaggio semplice, per quegli esseri semplici che sono gli umani di questa umanità. Chiede preghiera e amore, in sostanza, avvisandoci del fatto che le cose potrebbero anche andare a finire male, se non facciamo prevalere le istanze d’amore rappresentate dal messaggio incarnato da suo figlio Gesù già duemila anni fa.

Non vedo che problema ci sia nel riconoscersi nell’ama il prossimo tuo come te stesso, al di là di ogni credo religioso, politico, sociale, culturale, etnico. Puoi credere che non esista la Madonna, e che quindi non si manifesti, ma se credi che questo mondo abbia visto sufficiente violenza, e che la cura possa solo essere l’innocuità, l’amore, il rispetto per la vita, allora io non avrò problemi a lavorare assieme a te per costruire un mondo degno dei figli del futuro. Qual’è il problema?

La Chiesa non riconosce le apparizioni di Medjugorje, e addirittura questo ultimo pontefice, papa Francesco, ha affermato che ‘la Madonna non manda sms’, ed evidentemente non è nemmeno su Twitter, altrimenti il papa l’avrebbe riconosciuta, vista la sua frequentazione dei social. Quello che mi chiedo io, al di là del non pronunciarsi mentre un fenomeno è in atto, ma possibile che all’interno della Chiesa non sia rimasto nemmeno un chiaroveggente? Si sono proprio tutti ciecati irrimediabilmente? Non c’è nessuno che veda l’immensa Luce che emana da quel luogo e l’incredibile attività della nostra Madre Celeste e di tutti i Fratelli di Luce che collaborano con Lei? Nessuno si è accorto del cambiamento che è avvenuto nella vita dei milioni di persone che sono passate di là, me compreso?

Va bé… ciechi guide di ciechi… eppure, nonostante tutto quello che si può dire di una Chiesa che in duemila anni di iniquità ne ha commesse proprio tante, senza considerare quelle di oggi, ancora oggi quella Chiesa custodisce il segreto del Fuoco, del Sangue e del Graal, di cui magari vi parlerò un’altra volta. E ancora oggi su quella Pietra gli Inferi non prevarranno.

Poi vi è un’altra categoria di ciechi, magari un po’ scettici e magari anche in buona fede, che però non si rendono conto di chi manipola certe informazioni. Sono quelli del blue beam, del raggio blu, che sostengono che tutto quello che succede a Medjugorje è il prodotto di tecnologie olografiche atte a manipolare le menti delle masse. Non discuto sul fatto che queste tecnologie esistano, ma sul fatto che a un’essere umano che non vede letteralmente a un palmo dal proprio naso gli puoi far credere quello che vuoi. Sinceramente, dopo quarant’anni di esperienze fatte grazie alla ‘tecnologia’ dello Yoga, ho acquisito sufficiente conoscenza nel campo della percezione per poter sorridere di questi che, citando il Nuovo Ordine Mondiale come fautore degli avvenimenti di Medjugorje, non si rendono conto di essere i primi ad essere manipolati da informazioni fatte circolare da chi invece teme i fenomeni spirituali più di ogni altra cosa. Ma che soprattutto non sono in grado di vedere che cosa succede veramente in quell’angolo di Bosnia Erzegovina.

La Madonna è a capo dell’unica rivoluzione possibile. Non tutti potranno riconoscerla e non tutti ne saranno consapevoli, ma solo andando nella direzione verso la quale Lei ci richiama, potremo salvare questa umanità dalla sua stessa follia. Ripeto, non importa se non vi considerate cattolici, se pensate di essere atei, o se siete di qualche altra religione, finalmente, se saremo in abbastanza a volerlo, il mondo potrà conoscere un nuovo livello di coscienza, basato sull’amore. Come? Imparando ad amarci, a creare invece di distruggere, ad unire invece di dividere. Nel frattempo, andate magari a fare un giro a Medjugorje, il vostro cuore vi ringrazierà.

 

Autore:
 

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,