Alimentazione & Stile di vita, Attualità, Notizie

140 caratteri con twesume e troveremo un lavoro… forse!

TwitterIl lavoro si sta riducendo sempre più, un lavoro che, quando va bene, è ormai precario, in balia di un mercato che non fa prigionieri distruggendo ogni forma di rispetto e dignità nei confronti del prossimo. Esagerazioni? Forse… ma la strada della globalizzazione ormai intrapresa non lascia scampo alle illusioni.

Normale che a questo punto si riducano anche i curriculum, ormai inutili nella ricerca di un lavoro, meglio non sprecare carta al riguardo, puntando sul fato di una raccomandazione o di una linea di sangue che consenta di acquisire un posto di lavoro sicuro nella famiglia di appartenenza. A questo proposito, è ora possibile inviare il proprio curriculum con un tweet con l’uccellino di twitter.

Tutti a socializzare quindi, 140 caratteri e voilà il gioco è fatto. A questo punto perché dilungarsi nella sequela di attività svolte, lo sanno bene coloro che setacciano il web rivolgendosi anche a twitter per reclutare nuovi assunti. Infatti, sono già il 13% delle imprese che, nel 2014, ha dichiarato di reclutare le persone grazie ad una frase. Questo nuovo strumento si chiama twesume, dato dall’unione delle parole twitter e resume.

Sempre più striminzita la comunicazione, a che servono le parole visto che comunicare non serve più risultando una attività obsoleta. Lo stesso dicasi per le emozioni, divenute ormai un inutile orpello di cui liberarsene appena possibile, visto che una società ormai aliena come questa le ritiene di ostacolo al suo agire omnipervasivo.

Stamattina una mia amica mi raccontava di una persona che, dimenticato il suo smartphone a casa, si è permessa il lusso di leggere il giornale e di colloquiare con le persone, cosa che con il suo prolungamento tecnologico non sarebbe potuto accadere. Sembrava un racconto di fantascienza, un racconto da usare per spaventare i bambini, non più il lupo a far paura nel bosco da attraversare, ma il terrore di ritrovarsi sguarniti del proprio cellulare.

Vogliamo cercare di rimanere umani? Per quanto ci riguarda dobbiamo veramente fare il possibile: Arriveremo dove arriveremo, ma dobbiamo cercare di consegnare ai nostri figli un mondo non ancora compremesso, un mondo dove il Bello, il Buono ed il Vero, rappresentino l’aspirazione di ognuno, senza ritenerli una perdita di tempo perché il loro conseguimento andrebbe a sforare i 140 caratteri.

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Graziano Fornaciari
Load More In Alimentazione & Stile di vita

Check Also

Il pianeta Terra è sempre più devastato

Le foreste secche del Gran Chaco sono la ...

Cerca

Facebook