Attualità

Il 50% dei bambini USA è a rischio autismo: basta scie chimiche, vaccini e pesticidi

 

scie 2

Negli ultimi 5 anni, in USA, i casi di autismo sono triplicati. Secondo il Dr Stephanie Seneff, ricercatore presso il MIT, entro il 2025 la metà dei bambini statunitensi corre il rischio di essere diagnosticata autistica. Questa fosca previsione,  basata su uno studio settennale sull’autismo,  si scontra con il tentativo della medicina legata agli interessi delle case farmaceutiche e dell’agricoltura industriale di insabbiare le vere cause di un probabile genocidio

L’incremento vertiginoso del numero dei bambini diagnosticati autistici fa riflettere e induce a ritenere che le cause non siano soltanto da ricercare nella genetica ma anche nei fattori ambientali. Il Dr Seneff le individua nella diminuzione dell’esposizione solare, nella cattiva alimentazione, nei vaccini e nell’intossicazione dovuta ai metalli pesanti e ai pesticidi. In particolare lo studio della ricercatrice del Mit si è concentrato sugli effetti negativi sull’organismo dell’alluminio in concerto con le tossine del glifosato, un’ erbicida prodotto dalla Monsanto.

In condizioni normali il corpo umano riesce a schermarsi dai metalli pesanti. Un intestino sano, attraverso l’alimentazione, non assorbe molto alluminio. Invece l’azione del glifosato, distruggendo la flora intestinale e quindi le difese immunitarie, rende l’intestino permeabile ai metalli pesanti . Inoltre il glifosato crea una barriera intorno all’alluminio che ne impedisce l’espulsione da parte delle cellule. I metalli pesanti, una volta entrati nel corpo, vengono trasportati dal sangue e finiscono per intossicare ogni zona del corpo. In particolare l’alluminio tende a depositarsi nella ghiandola pineale provocando a cascata una serie di problemi nel cervello, di cui il sonno scombinato è uno degli esempi più facilmente riscontrabili.

L’alluminio e il glifosato, lavorando in sinergia, ci intossicano silenziosamente  e le verifiche opportune sembrano confermarlo. Gli esami del sangue e i mineralogrammi effettuati in varie parti del mondo  confermano che in diversi casi i livelli di alluminio e di glifosato superano i livelli di guardia. Inoltre negli Stati Uniti anche nel latte materno è stato riscontrato un alto tasso di glifosato.

Nonostante gli studi preliminari del Dr. Seneff sull’autismo non suscitino l’interesse dei medici ‘venduti’ alle multinazionali, diverse famiglie con bambini autistici li confermano empiricamente. In diversi casi una dieta a base di cibo biologico e soprattutto priva di pesticidi e neurotossine, ha favorito nei bambini autistici il recupero delle capacità cognitive e le abilità sociali.

Chi vuole distruggere l’umanità sta portando avanti una manovra a tenaglia che sfregia il cielo e intossica la terra. Prima che diveniamo una società chiusa in stessa ed incapace di comunicare con l’altro, dobbiamo fermare l’utilizzo in agricoltura del glifosato della Monsanto ed impedire al corpo di entrare in contatto con l’alluminio.  Oltre a bloccare tutti quei vaccini che introducono nei corpi dei metalli pesanti, dato che la gran parte dell’alluminio depositato nell’ambiente viene rilasciato tramite le scie chimiche è necessario ed impellente fermare l’irrorazione clandestina che avviene nei cieli di tutto il mondo.

Fonte https://www.youtube.com/watch?v=a52vAx9HaCI

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Luca Tomberli
Load More In Attualità

Check Also

Pesticida Monsanto trovato nei prodotti intimi femminili

Il principio chimico del pesticida più venduto al ...

Cerca

Facebook