Attualità

Approvata dall’ONU la risoluzione contro i crimini di natura

buddha-828819_640La risoluzione contro i crimini di natura è un passo deciso verso una maggiore presa di responsabilità nei confronti della natura.

E’ stata approvata all’unanimità dall’assemblea generale dell’ONU la risoluzione che contrasterà ancora più efficacemente il bracconaggio e il commercio illegale di fauna selvatica. L’accordo sottoscritto da ben 70 Paesi, fra cui l’Italia, si propone di prevenire, combattere ed eradicare i numerosi fenomeni di bracconaggio e commercio illegale di fauna selvatica in tutto il mondo.

Ma il dato che sicuramente rende ancora più significativo questo importante impegno internazionale è che la risoluzione non si limiterà a regolamentare in modo migliore i processi giudiziari e di polizia negli Stati in cui entrerà in vigore, infatti, uno degli obiettivi del progetto è quello di coinvolgere in modo attivo e sinergico, anche le comunità locali dei territori in cui vengono compiuti reati ambientali, migliorando il rapporto delle popolazioni con le risorse naturali, sia da un punto di vista economico, che educativo in termini di trasmettere una cultura di rispetto e cura verso l’ambiente.

I traffici illegali di specie protette e il bracconaggio rappresentano un mercato di sangue e dolore che frutta ancora grandi guadagni in molte parti del mondo, una realtà sommersa, sopravvissuta in modo prospero fino ad oggi perché costruita sulle solide fondamenta dell’ignoranza e della spietatezza umana.

Ecco perché è importante educare le nuove generazioni ad un rapporto armonico e compassionevole con l’ambiente naturale che ci ospita tutti, così da poter essere i custodi del nostro Pianeta, non i suoi distruttori.

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Davide Mantovani
Load More In Attualità

Check Also

I parassiti vanno estirpati evitando che trovino di che nutrirsi

I parassiti si debellano efficacemente tenendo puliti gli ...

Cerca

Facebook