Notizie

La Celiachia è in aumento, le multinazionali ci intossicano?

celiachia 2

La celiachia, l’intolleranza al glutine, è in aumento in tutto il mondo. Un recente studio italiano pubblicato su Journal of Pediatric Gastroenterology and Nutrition ha rilevato che la patologia sta oltrepassando i confini ‘storici’. Fino ad ora i pazienti erano in gran parte residenti in Europa e Usa. Le ultime stime fotografano come la celiachia sia comparsa in Oriente e in Nord Africa. Nel mondo la malattia è presente nell’1% della popolazione, e soprattutto colpisce un bambino su cinque in età pediatrica. Comunque le stime sono molto approssimative e andrebbero riviste al rialzo, dato che troppi pazienti non vengono diagnosticati per la mancanza di controlli adeguati.

La gran parte delle ricerche finanziate per la celiachia mira ad attenuare il problema piuttosto che a risolverlo. Nonostante la mole di persone interessate non sembra vi sia un reale interesse nello scoprire le vere cause di questa intossicazione mondiale. Ad esempio secondo Carlo Catassi, professore di Pediatria all’Università Politecnica delle Marche e coordinatore del comitato scientifico del Dr. Schar Institute vi sono degli studi che provano come la graduale introduzione del glutine, dai 4 mesi d’età, in piccole quantità durante l’allattamento protegga in parte dall‘ insorgenza di una celiachia».

L’ eccezione che conferma la regola è uno studio condotto da due scienziati americani che sostiene che la causa principale della celiachia è il Round Up, un potente pesticida venduto dalla Monsanto. Secondo il rapporto di  Anthony Samsel e Stephanie Seneff i pesci esposti al glifosato sviluppano problemi digestivi simili alla celiachia. Perché questa ricerca non viene presa in considerazione dagli organi di vigilanza alimentare ?

Ancora una volta si evince che gli sforzi della scienza sono impiegati dalla politica per risolvere gli effetti e quasi mai sono utilizzati per eliminare le cause . Gli organi di vigilanza sull’ alimentazione favoriscono le multinazionali? Come si dice a pensar male si fa peccato, ma il più delle volte ci si prende : il grano ‘chimico’ che ci viene propinato nella pasta industriale dei  supermercati è tossico , quindi il nostro corpo si sta ribellando all’ inquinamento alimentare sviluppando la patologia della celiachia?

La nostra civiltà si è sviluppata intorno alla coltivazione del grano. Per millenni l’essere umano si è sfamato grazie al frumento e adesso  le manipolazioni industriali di una agricoltura chimica sono riuscite a renderlo tossico per il nostro organismo. Per stare meglio dobbiamo tornare ad una agricoltura ‘tradizionale’.

 

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Luca Tomberli
Load More In Notizie

Check Also

Pesticida Monsanto trovato nei prodotti intimi femminili

Il principio chimico del pesticida più venduto al ...

Cerca

Facebook