Comunicato stampa dell’Associazione Riprendiamoci Il Pianeta del 13 luglio 2018

Il Comitato Direttivo dell’Associazione “RIP Riprendiamoci Il Pianeta” apprende, con vivo sconcerto, della diffusione, da parte dei media nazionali, di notizie in relazione alla condanna del Presidente dell’associazione stessa, Magda Piacentini, per il reato di procurato allarme con riferimento alla vicenda che l’aveva vista indagata per aver commissionato la stampa ed affissione di manifesti contenenti notizie asseritamente allarmanti e false in tema vaccinale. Sul punto si sottolinea che: 1) in relazione agli stessi fatti è stato formulato decreto di archiviazione, in data 27 marzo 2018; 2) senza soffermarsi sulla abnormità dell’esistenza di due procedimenti in relazione allo stesso fatto e della formulazione di un decreto penale di condanna dopo un’archiviazione, si evidenzia che Magda Piacentini è venuta a conoscenza dell’esistenza del provvedimento, solo oggi, da fonti mediatiche informate del documento stesso e dei suoi contenuti, prima della diretta interessata, in termini evidentemente eterodossi; 3) la divulgazione del decreto penale di condanna, per mezzo dei media, senza le dovute specificazioni tecniche in relazione alle rilevanti peculiarità che caratterizzano l’istituto, che anticipa la condanna al contraddittorio, salva la possibilità dell’interessato di azzerare la stessa condanna con l’opposizione (aprendo così il confronto processuale), ha condotto l’osservatore anche più esperto ad intendere il provvedimento come una vera e propria condanna, giunta all’esito di un regolare processo con gravissimo danno per l’imputata e l’intera associazione.
In relazione alla vicenda in oggetto, il Comitato Direttivo del RIP incarica l’Avvocato Luigi Isolabella di rappresentare e seguire l’Associazione per gli ulteriori, futuri sviluppi.

Comitato Direttivo dell’Associazione Riprendiamoci Il Pianeta

Autore:
 

Tags: , , ,