Attualità, Notizie

Ed ora la Guerra

guerra

Guerra sempre più vicina, praticamente alle porte di casa!

E’ arrivata là dove non si pensava possibile, credendoci noi, abitati della vecchia Europa, al riparo dalla barbarie per diritto ereditario: abbiamo guerreggiato fino alla metà del 900 e con Hitler ci eravamo proprio scannati a dovere, tanto da riuscire a dire finalmente “basta”!!

Basta a casa nostra, perché a casa degli altri la guerra ci stava ancora bene e camuffandola come “missione di pace” “esportazione di democrazia” abbiamo seguito tutti i peggiori guerrafondai mondiali, quegli ignobili personaggi che, in assenza di giustificazioni plausibili, non hanno esitato a mentire e a costruire prove fallaci, per avere il pretesto di massacrare intere popolazioni, rovesciare legittimi governi, spezzare la vita e la serenità di migliaia di esseri umani.

Il bilancio dei morti della guerra in Afghanistan è agghiacciante:

dal 2001 al 2014 i morti civili sono 21000 – forze di sicurezza afghane (polizia e militari) 13.729- militari della coalizione 3.485 ( dati riportati dall’Espresso)

Sul National Geographic si legge

” La guerra e l’occupazione in Iraq hanno causato, direttamente o indirettamente, circa mezzo milione di vittime (su 32, 6 milioni di abitanti) tra il 2003 e il 2011, con un picco nel 2006-2007. “

La guerra in Siria dura da più di quattro anni. Milioni di persone, almeno 9, hanno lasciato le loro case e più di 220 mila sono state uccise. www.ilpost.it/2015/09/07/guerra-in-siria/

 

Guerra di religione?

“ Perché siamo così ipocriti sulla guerra?” Un generale della NATO racconta testo di Fabio Mini

la guerra si è legata all’ipocrisia proprio quando politica e strategia si sono fuse nella menzogna. Nei tempi moderni gli dei e i padreterni di turno rifiutano ancora la responsabilità, ma usano la menzogna e l’ipocrisia per ingannare la propria pubblica opinione e i propri eserciti..hanno ancora bisogno di una “buona causa” per la guerra…per questo i falsi pretesti sono sempre spacciati per motivazioni credibili e “buone” con l’uso dell’ipocrisia…mentre la prima vittima della guerra è proprio la Verità.”

“…e quando una operazione di guerra non ha giustificazioni confessabili, allora l’ipocrisia permette di chiamarla “operazione umanitaria” o “operazione di polizia internazionale”.

“ La “guerra umanitaria” è diventata la più grande ipocrisia anche ai vertici delle organizzazioni internazionali e supernazionali. Il massimo organismo e la maggior fonte del diritto internazionale, l’ONU, è dedicato alla pace, ma chi lo dirige è il Consiglio di Sicurezza che è guidato dai vincitori della II° guerra mondiale e che da allora decide solo sui conflitti, dando largo spazio agli interventi militari per “ingerenza umanitaria” altro termine politicamente corretto che ha sostituito quelli più chiari e consoni di “aggressione” e “guerra coloniale”.

“ Il motivo della guerra meno confessabile è anche quello più ovvio: gli affari…la guerra è una questione di profitto, spesso sporco e gli Stati sono al servizio dei grandi affari mettendo a disposizione le risorse pubbliche e dando la copertura di legittimità all’uso della forza.”

“.. se quindi la menzogna risolve il problema di come iniziare la guerra, l’ipocrisia, che nasconde i veri scopi, permette di trasformarla in un grosso affare che duri all’infinito e che soddisfi coloro che traggono profitto sia dai combattimenti sia delle speculazioni post belliche.”

Rassegniamoci quindi alla guerra infinita sotto casa, sta arrivando e non se ne andrà in fretta! Prepariamoci a sacrificare la nostra libertà, il nostro futuro e la nostra civiltà a quell’unico vero dio, che serviamo da tempo, il profitto, il denaro, a soddisfare le esigenze del mercato, l’unica legge che riconosciamo e rispettiamo fin nelle più bieche richieste imposte ai cittadini della Terra.

Si è anche una guerra di religione, quella che lega gli uomini al business!!

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Magda Piacentini
Load More In Attualità

Check Also

PERCHE’ UNA FIRMA A M3V?

Mi è veramente difficile tacere in questa situazione, ...

Cerca

Facebook