Attualità, Flash News

Le famiglie sono allo stremo, la metà degli affitti non viene pagato

affittiLa crisi morde sempre di più, e secondo un’indagine dell’Adnkronos il 50% dei proprietari denuncia la mancata riscossione dell’affitto, con un aumento dell’insolvenza pari al 5% rispetto al 2013. Le punte più alte sono a Napoli (60%) e Roma (45%), seguite da Milano con il 35%.

Sono dati veramente inquietanti, le famiglie sono allo stremo, e sempre meno riescono a far fronte ai bisogni essenziali, soprattutto quelle con bambini, che anche in questo caso pagano il prezzo più alto in un paese Italia reso sempre più povero dall’avidità di chi ha interesse che le cose vadano in questo modo.

La politica è complice delle multinazionali, piena di marionette che agiscono sulla base di come vengono tirati i fili che li legano ai poteri forti. Non si vede una riforma che una che possa suscitare un barlume di speranza, ma solo un cincischiare per perdere tempo.

D’altra parte vedere il trittico Boschi, Finocchiaro e Calderoli, occuparsi della riforma del Senato, a cui è legata la legge elettorale, non fa altro che evidenziare la palude nella quale siamo collocati. In modo particolare Calderoli, ora con la barba per sembrare un “padre nobile” della patria, ci dà un senso di continuità con il passato, quasi una “sicurezza”, visto che fu lui a definire la legge elettorale che porta il suo nome, una porcata, legge che il 4 dicembre 2013 fu dichiarata incostituzionale dalla Corte Costituzionale.

Sarà populismo ma i fatti sono questi, politici che in apparenza si accapigliano per nobili principi, ma che sono alleati fino all’elastico delle mutande per spolparci di ogni risorsa.

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Graziano Fornaciari
Load More In Attualità

Check Also

Il pianeta Terra è sempre più devastato

Le foreste secche del Gran Chaco sono la ...

Cerca

Facebook