Attualità

Fracking: c’è un potenziale da 140 miliardi di barili di petrolio

drilling-tower-226710_640Secondo la società di ricerca lhs, la tecnica del fracking ha un potenziale di estrazione di 140 miliardi di barili di petrolio.

Le risorse petrolifere che potrebbero potenzialmente essere estratte con il fracking sono in Medio Oriente, sud America, Africa ed Estremo Oriente; solo in Iran ci sarebbero ben 40 miliardi di barili da estrarre.

Considerando con quanta ansiosa parsimonia la nostra democratica società moderna ricerca questo nettare nero, spesso senza farsi troppi problemi a macchiarsi le mani di sangue pur di accaparrarsi i giacimenti da cui sgorgano dollari da raffinare, si potrebbero già dedurre scontati scenari futuri.

Tuttavia speriamo ancora una volta che arrivi presto il momento in cui si vorrà affrontare con coscienza il problema della sostenibilità energetica, affinché tutto ciò che riguarda lo sviluppo sia nutrito da energie pulite e non vengano utilizzate tecniche non in linea con il rispetto per la Vita in ogni sua manifestazione.

Del fracking si è detto molto, ma forse non abbastanza, soprattutto pensando a quanti interessi possono nascere da questa pratica estrattiva. La tecnica del fracking consiste nel fratturare le rocce con la pressione dell’acqua per scovare gas e petrolio, ma secondo diversi studi, come ad esempio quello recentemente condotto dall’Unites States Geological Survay, questa pratica può provocare scosse sismiche molto pericolose.

Non solo, in seguito ai dati di lhs, di cui sopra si è voluto evidenziare il concetto principale, va segnalato che le università dell’Oregon e di Cincinnati hanno replicato sostenendo che il fracking può provocare anche danni alla salute umana.

Già più volte la comunità scientifica aveva parlato di rischio di inquinamento del sottosuolo, ma oltre a questo, secondo gli scienziati delle due università sopracitate, il fracking, una volta effettuato emetterebbe inquinanti nell’aria noti come Ipa (Idrocarburi Policiclici Aromatici), direttamente collegati all’insorgere di cancro e malattie respiratorie gravi.

Naturalmente ad uno studio se ne possono contrapporre altri, ma guardando all’evidenza della situazione in cui in quanto esseri umani siamo, divisi fra guerre e interessi economici di varia natura, dovremo aspettare ancora a lungo per una politica che ponga al centro dei suoi obiettivi il rispetto per la Vita? Speriamo di no.

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Davide Mantovani
Load More In Attualità

Check Also

I parassiti vanno estirpati evitando che trovino di che nutrirsi

I parassiti si debellano efficacemente tenendo puliti gli ...

Cerca

Facebook