Attualità, Flash News

I triceratopi si sono estinti, ma i Troll no

Come sviare l’attenzione e screditare chi ha un’idea diversa dalla tua; piccola osservazione sull’ennesima strumentalizzazione on line.Schermata 2014-07-15 alle 10.48.17

Dopo le polemiche dei giorni scorsi sulle sconcertanti foto in cui la cheerleader texana Kendall Jones si metteva in posa a fianco delle sue prede uccise nella savana, e il tornado che ha colpito la modella belga Axelle Despiegelaere, che su facebook ha fra i suoi scatti una foto in cui è di fianco ad una gazzella uccisa in un safari, è stata pilotata ad arte una tempesta mediatica sulla fotografia di Steven Spielberg sul set di Jurassic Park.

Tutto è iniziato quando il 6 luglio, il non meglio noto, se non per i suoi scherzi, Jay Branscomb, sul ciuccia cervello social network che ospita anche questo articolo( Facebook), ha postato una fotografia che ritrae Spielberg in posa con il triceratopo meccanico del film Jurassic Park.

L’immagine recava questa didascalia: “Per favore, condividete la foto, così che il mondo possa svergognare questo uomo spregevole”. Il gioco è fatto, più di 30mila condivisioni, commenti a non finire, ironici, veri, falsi, non importa, la stampa ufficiale ha preso il toro per le corna e rilanciato l’episodio come se esistano 2 tipi di persone: quelle stupide e pericolose che credono a tutto, e quelle sane di mente.

Mi è addirittura capitato di leggere un articolo su un noto quotidiano nazionale in cui il giornalista spiegava ai suoi lettori con tono di amorevole, ironica, superiorità, che i dinosauri si sono estinti. Ma naturalmente non è finita qui, sono apparse anche numerose provocazioni grafiche anti animaliste – complottiste su Facebook, così, in poco tempo, si è cercato di screditare con maestria degna della migliore propaganda un po tutte le persone sensibili a tematiche scomode, una su tutte il rispetto per la vita.

Ebbene, anche in questa occasione, una domanda mi frulla nella testolina: sono di più quelli che hanno creduto che il regista abbia veramente ucciso un dinosauro in un safari giurassico, o sono più numerosi quelli che hanno abboccato al succulento bocconcino di odio, credendo anche ora, che ci siano migliaia di persone che si sono indignate per l’uccisione di un triceratopo?

E poi, ci rendiamo conto?! Facebook!! Un trionfo di alienazione dalla realtà, una gigantesca arma di menomazione di massa, in cui siamo costantemente tentati di mettere in mostra il nostro ego rimodellandolo ad arte, una non realtà che sta invadendo con prepotenza la nostra percezione.

La situazione è grave, più grave di quello che sembra, e non mi risparmio dall’aggiungere che è arrivato il momento di staccare la spina alla socialità on line e di accendere il cervello; quindi nei nostri safari nella giungla chiamata internet, stiamo attenti, ma non ai triceratopi, quelli si sono estinti da tempo, è un’altra specie di rettili ora a dominare fra le mangrovie digitali, i Troll, che prosperano mettendo zizzania e cibandosi delle nostre reazioni emotive.

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Davide Mantovani
Load More In Attualità

Check Also

I parassiti vanno estirpati evitando che trovino di che nutrirsi

I parassiti si debellano efficacemente tenendo puliti gli ...

Cerca

Facebook