Alimentazione & Stile di vita, Attualità, Cultura, Home, Notizie, Politica, Vaccini

I Truffatori Secondo la Rai: da Panzironi ai Guaritori Spirituali agli Antivaccinisti

Giorno 11 novembre 2019, in tarda serata, è andata in onda su Rai 1 una trasmissione dedicata a dei presunti truffatori. Secondo la suddetta trasmissione, rientrano in questa categoria il noto giornalista Adriano Panzironi, i guaritori spirituali che praticano l´allineamento spirituale della colonna vertebrale, e gli antivaccinisti. Per motivi pratici, tratterò separatamente queste tre categorie esaminate durante la trasmissione.

ADRIANO PANZIRONI
Adriano Panzironi é un giornalista che si occupa di divulgazione scientifica nel settore della nutrizione umana, andato alla ribalta per aver pubblicato un libro intitolato “Vivere 120 anni” nel quale propone una nutrizione sostanzialmente simile alla dieta definita Paleolitica. Secondo questa tipologia di dieta, l´essere umano, quando era uomo primitivo, si nutriva di caccia e pesca, per cui sarebbe giusto anche per l´uomo moderno nutrirsi allo stesso modo. Panzironi diffonde il suo metodo in programmi televisivi privati da lui sponsorizzati, associati alla vendita di integratori di cui è il titolare, assieme al fratello. In queste trasmissioni televisive, oltre a parlare lui personalmente, intervengono persone che hanno seguito il suo metodo alimentare, raccontando di numerose presunte guarigioni da malattie come diabete, ipertensione, fibromialgia, cancro ecc.

Questo sostanzialmente un riassunto su chi è Adriano Panzironi, il quale è sotto inchiesta per esercizio abusivo della professione medica ed ha già ricevuto una multa di oltre 500.000 euro per pubblicità ingannevole ed una seconda da 290.000 euro per pubblicità occulta e spot sui suoi integratori per efficacia non provata. Se sia o meno un truffatore, non sta a noi dirlo, ci sono gli organi preposti a farlo. Per quanto concerne l´aspetto puramente scientifico, sicuramente Panzironi non ha i titoli per prescrivere diete o integratori, ma potrebbe risultare interessante confrontare le sue idee con quelle della scienza accademica.

Il giornalista afferma che noi dovremmo nutrirci come faceva l´uomo primitivo, ossia di caccia e pesca. Dimentica però di dire che l´uomo primitivo si é nutrito di caccia pesca per un certo periodo, poi è diventato allevatore e si é nutrito di latte e derivati, poi è diventato agricoltore e si è nutrito di cereali e alla fine è diventato onnivoro, giusto o sbagliato che sia. Panzironi non fa alcun cenno all´anatomia comparata, nel senso che non dice che anatomia e fisiologia dell´essere umano non corrispondono a quelle di un animale che possa nutrirsi di carne. Bocca, denti, stomaco, intestino e fisiologia umani sono di un animale frugivoro, ossia mangiatore di frutta. I denti, ad esempio, sono adatti a masticare la frutta, lo stomaco produce un’acidità non troppo forte, contrariamente ai carnivori che producono un succo acido molto forte, adatto a digerire la carne. Anche il nostro intestino è lungo, più adatto a digerire la frutta, mentre quello dei carnivori è molto più corto. Per non dimenticare che il leone possiede l´enzima uricasi per metabolizzare l´acido urico prodotto dalla digestione della carne, mentre noi non possediamo questo enzima. Questo vuol dire che magari un po’ di carne la possiamo consumare, ma non nelle quantità consigliate da Panzironi. Un punto su cui mi trovo d´accordo con il giornalista è quello relativo ai danni che procura il glutine. Questo è vero, il glutine induce un aumento della permeabilità intestinale con tutta una serie di effetti negativi sulla salute. Ma questa scoperta non è certamente merito sua e di conseguenza, se alcuni suoi fans sono guariti da alcune malattie, non è certamente per aver mangiato molta carne o pesce, ma soprattutto per aver ridotto o eliminato il glutine dalla dieta. Non so se Panzironi si sia reso conto di ciò o se fa finta di non averlo capito.

I GUARITORI SPIRITUALI
Durante la trasmissione televisiva, hanno mostrato alcuni filmati di presunti allineamenti di colonna vertebrale, mediante la cosiddetta guarigione spirituale, ottenuti da presunti guaritori spirituali. Anche la trasmissione televisiva Le Iene se ne é occupata, dimostrando con un finto paziente che non c´era stato nessun allineamento della colonna vertebrale. In ogni caso, esistono anche numerose persone che affermano, al contrario, di aver ricevuto un vero allineamento con guarigione da dolori e disturbi vari. A chi credere? A questo punto l´unica cosa sensata da fare è effettuare una seria ricerca con tanto di radiografie prima e dopo il trattamento spirituale, e confrontare i risultati. Di conseguenza, fintantoché non verrá eseguito uno studio del genere, per non far torto a nessuno, ci asteniamo da giudizi.

GLI ANTIVACCINISTI
Inserire gli antivaccinisti in una trasmissione dedicata ai truffatori, ci é sembrata francamente offensiva. Un conto è avere delle opinioni diverse, un conto è truffare, vi pare?

Diciamo che è stata sicuramente un’abile mossa per metterci in cattiva luce, ma a questo ci siamo abituati. Una cosa buona l´hanno detta, ossia che esistono due categorie: i no vax assoluti ed i free vax, a cui apparteniamo noi, che siamo per la libera scelta. Immancabile il riferimento alla vicenda del Dr. Wakefiled, radiato per essere stato accusato di aver falsificato le prove del legame tra vaccini ed autismo. A tal proposito giova ricordare quanto già scritto in un altro mio recente articolo. (1)

Il caso del Dr. Wakefield è molto complesso, in realtà questo è il vero elenco delle accuse che lo hanno portato alla radiazione, dopo la pubblicazione di un famoso studio denominato The Lancet 12, eseguito su 12 bambini autistici: (2)

  • Il Dr. Wakefield fu finanziato con 55.000 sterline (allora circa 90.000 dollari) dagli avvocati civilisti per lo studio pubblicato su The Lancet nel 1998 e questo pagamento non fu da lui denunciato;
  • Il Dr. Wakefield ed i suoi colleghi condussero dei test clinici non necessari sui bambini e non richiesero per questi le necessarie autorizzazioni;
  • I bambini oggetto dello studio furono scelti per scopi relativi alle cause in corso in cui lo stesso Dr. Wakefield era coinvolto come esperto, e non indicati dai medici locali;
  • Avrebbe prelevato dei campioni di sangue da bambini durante la festa di compleanno del figlio per lo studio di controllo, manifestando cinico disprezzo per l’afflizione che avrebbe potuto provocare in quei bambini.

Fu un giornalista, Brian Deer, ad iniziare tutte le accuse su Wakefield. A seguito di numerosi articoli a favore dei vaccini che coinvolgevano genitori e attivisti, nel febbraio del 2004 Brian Deer scrisse un articolo per la prima pagina del The Sunday Times intitolato “Revealed: MMR research scandal”. Da quel momento in poi viene riconosciuto come colui che ha smascherato Wakefield. Uno degli aspetti più sconvolgenti in questa vicenda è che lo stesso Deer si presentò a casa di molti genitori coinvolti nello studio The Lancet 12, sotto mentite spoglie (alias Brian Lawrence), promettendo aiuti economici extra-governativi in cambio di informazioni, affermando di essere qualificato per diagnosticare disturbi gastrointestinali. Come è altrettanto incomprensibile in tutta questa vicenda il fatto che i genitori coinvolti nello studio The Lancet 12 abbiano presentato un esposto proprio al General Medical Council e denunciato la cosa al The Sunday Times e che tutto sia caduto nel silenzio più assoluto. Ora poniamo la nostra attenzione proprio su questo giornale, il The Sunday Times. Chi era il proprietario?

The Sunday Times era parte dell’impero editoriale della Rupert Murdoch News International, Rupert Murdoch ha notevoli interessi finanziari nella farmaceutica, compresi i vaccini. Suo figlio James era all’epoca un membro del consiglio di amministrazione della GlaxoSmithKline. Il vaccino MMR nel mondo è prodotto da GlaxoSmithKline e Merck (USA). Ora i conti tornano, vero? Brian Deer fu evidentemente ingaggiato da The Sunday Times per occuparsi del caso MMR-Wakefield in quanto la situazione venutasi a creare rappresentava una notevole minaccia agli interessi strategici del business farmaceutico dei vaccini. Insomma, Wakefiled rappresentava una minaccia per il business dei vaccini ed hanno trovato un modo per metterlo a tacere.

Immancabile inoltre, durante la trasmissione, una intervista al noto virologo Roberto Burioni, che stranamente questa volta si è limitato ad esprimere pacatamente le sue opinioni senza offendere nessuno. Meglio così. È stata anche intervistata una dottoressa di cui non ricordo il nome che ha ribadito, naturalmente, che i vaccini hanno debellato tante malattie, menzionando polio e vaiolo. La dottoressa dimentica di dire che a quei tempi, in presenza di epidemie di vaiolo e polio, il vaccino era sicuramente utile e raccomandabile, ma i vaccini hanno solo contribuito alla eradicazione di quelle malattie, non sono stati l´unica causa. Se fosse così, infatti, dovremmo ritenere che se portiamo a vivere i nostri bambini in Africa senza acqua potabile, senza fognature, scarsa igiene e con carenza di cibo, non si ammalerebbero, pur vaccinati? Dai, non scherziamo, per favore.

E poi un´altra cosa che non si è detta è che i vaccini anti polio e vaiolo di tanti anni fa erano singoli, oggi l´antipolio viene somministrato nell’esavalente, una bella differenza, nonché un massiccio superlavoro per il nostro povero sistema immunitario. Per non parlare poi dei virus vaccinali coltivati su cellule Vero, presenti nel vaccino esavalente Hexyon, che sono cellule di scimmia verde infetta dal virus SV40, che ha infettato milioni di persone nel mondo tramite il vaccino antipolio, provocando mesoteliomi, ed MRC-5 e Wistar RA 27/3, sigle che corrispondono a virus coltivati su cellule di feti umani abortiti, presenti nel vaccino quadrivalente Priorix tetra, con possibili inquietanti effetti di ricombinazione del DNA di questa roba con il DNA del bambino vaccinando. I vecchi vaccini antipolio, a parte l´SV40, e antivaiolo non contenevano questa spazzatura. Eh, non ci sono più i bei vaccini di una volta…

Fonti:
(1) PPYVS – Vaccini ed Autismo: Proviamo ad Indagare
(2) Comilva.org – Andrew Wakefield e i retroscena della controversia “Lancet 12”

Articolo di: Dr. Giuseppe De Matteis

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Dr. Giuseppe De Matteis
Load More In Alimentazione & Stile di vita

Check Also

Il vaccino per il papillomavirus: tutto quello che bisognerebbe sapere e che non viene detto.

Iniziamo con alcune precisazioni: questo vaccino (1) non ...

Cerca

Facebook