Notizie, Politica, Tecnologia

Il virus Regin, è il trojan più infettivo scoperto sino ad ora

Fonte foto: www.assodigitale.it

Fonte foto: www.assodigitale.it

Siamo in una grande rete, e c’è chi ci considera semplicemente pesci da pescare, dei quali si vuole sapere vita, morte e miracoli. Siamo costantemente monitorati e nulla sfugge delle nostre azioni, tracciabili in ogni momento attraverso i tanti dispositivi che utilizziamo, e non solo, per rimanere connessi alla suddetta rete.

Normale che questa rete sia piena di virus, creati ad arte per carpire informazioni, cercando così di prevalere gli uni sugli altri, una versione tecnologica di ciò che affermava Gandhi quando faceva notare che occhio per occhio rende il popolo cieco… beh un po’ ciechi lo stiamo diventando, visto che la realtà nella quale siamo immersi risulta sempre più distorta e distante dal reale, anche se ci vogliono far credere il contrario, impedendoci, per quanto possibile, di accedere alle mistificazioni che vengono ordite dietro le quinte di questo teatrino.

Notizia di questi giorni la scoperta di un nuovo virus, anche se il termine più corretto è “trojan”, isolato dai laboratori Symantec nel 2013, a cui è stata dato il nome di “Regin”. “Non abbiamo mai visto nulla di simile” conferma Orla Cox, direttrice del Security Response di Symantec, un virus in grado di spiare chiunque e raccogliere informazioni su larga scala. La versione individuata da Symantec risale al 2008 e, come spiega il rapporto, la sua scoperta è dovuta al caso.

Questa versione del virus, infatti, è stata “ritirata” nel 2011 e, almeno in teoria, ogni sua traccia avrebbe dovuto essere cancellata dalle macchine infette. A pensare male ci si prende, recita un antico adagio, probabile che questo virus sia ancora attivo con una nuova versione. Il profilo delle realtà raggiunte da questo virus, fa pensare ad un “virus di stato”, visto che quasi il 50% dei bersagli operano nel settore delle telecomunicazioni, un attacco che avrebbe permesso agli autori di Regin di accedere alle loro infrastrutture e intercettare il traffico telefonico direttamente alla fonte.

Siamo davanti ad una struttura a scatole cinesi, composta da moduli che si attivano in sequenza, risultando quasi invisibile, avendo verificato che i più aggressivi possono operare sino al cuore del sistema operativo, con la possibilità di essere aggiornato a distanza per aggiungere nuove funzioni o adattarlo a nuove esigenze. Non tutti i moduli, che sono stati crittografati per sfuggire ai controlli, sono stati scoperti, ma bastano gli elementi a disposizione per rendersi conto di quanto siano avanzati questi strumenti.

Regin può catturare le schermate o registrare tutto ciò che viene digitato sulla tastiera dei computer, inoltre, è in grado di intercettare tutto il traffico internet, rubare le password utilizzate, accedere a qualsiasi file memorizzato sul disco e addirittura recuperare i dati che sono stati precedentemente cancellati dall’hard disk.

Gli Stati Uniti e i servizi segreti britannici hanno stigmatizzato questa notizia, ma secondo il sito web The Intercept, queste realtà non sono esenti da responsabilità, infatti, avrebbero utilizzato Regin, per spiare Belgacom, il principale operatore di telecomunicazioni belga, compresi i suoi clienti e diverse istituzioni europeee. Lo comunica anche un informatore anonimo, il quale, al quotidiano francese Le Monde, ha tirato in ballo queste due realtà, infatti, secondo le sue rivelazioni, Il GCHQ° ( (Government Communications Headquarters) e NSA°° (National Security Agency) ne sarebero responsaili, anche se da parte loro viene negato ogni addebito.

Gli attacchi contro Belgacom erano già noti, ed erano stati rivelati attraverso i documenti che Edwards Snowden aveva reso pubblici, facendo riferimento appunto, ai servizi segreti americani e britannici. Sono piccoli, e nello stesso tempo grandi frammenti di una rete che si sta delineando, una vera e propria guerra per accaparrarsi le risorse di questo pianeta, controllando ogni cosa perché tutto proceda secondo i piani prestabiliti, quelli di una società sempre più aliena a questa umanità.

° Il Government Communications Headquarters, GCHQ si trova a Cheltenham (sede principale), nel Regno Unito, ed è l’agenzia governativa che si occupa della sicurezza, nonché dello spionaggio e controspionaggio, nell’ambito delle comunicazioni, attività tecnicamente nota come SIGINT (SIGnal INTelligence).

°° La National Security Agency, o NSA (in italiano, «Agenzia per la Sicurezza Nazionale»), è l’organismo governativo degli Stati Uniti d’America che, insieme alla CIA e all’FBI, si occupa della sicurezza nazionale. In particolare è l’ente incaricato della sicurezza in ambito interno-nazionale, così come la Central Intelligence Agency – CIA, è incaricata della sicurezza all’estero. L’NSA, infatti, ha la funzione di monitorare tutto il territorio nazionale statunitense per tutelarne l’integrità da attacchi di qualunque tipo, nonché proteggere i dati e i messaggi che giornalmente transitano attraverso uffici governativi.

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Graziano Fornaciari
Load More In Notizie

Check Also

Il pianeta Terra è sempre più devastato

Le foreste secche del Gran Chaco sono la ...

Cerca

Facebook