Attualità

India: nel 2014 sono morte 64 tigri

Le tigri stanno scomparendo, e allo stato selvatico, in tutto il mondo se ne contano solo 3.200, un dato che a quanto pare, purtroppo corre verso l’estinzione.
tiger-407007_640
La tigre è uno dei cosiddetti predatori ALFA, cioè quelli che si collocano al vertice della catena alimentare perché in natura non esistono predatori in grado di rappresentare per essa una minaccia, certo escluso il più temibile, irragionevole e feroce predatore che la natura ha progettato: l’uomo.

Per questo le tigri continuano a morire, a causa dell’attività dell’uomo, che in molti paesi distrugge l’habitat naturale di questo maestoso felino, e lo uccide per trasformarlo in un sontuoso arredamento per case degli orrori o in pozioni medico magiche preziose per la tradizione di alcuni paesi orientali.

Fatto sta, che nel 2014 in India sono morte per diverse ragioni, e nonostante fossero in riserve naturali, ben 64 tigri, riducendo ulteriormente il numero di esemplari, una strage silenziosa che si colloca in quella drammatica realtà che ha portato la specie alla diminuzione del 97% negli ultimi 100 anni.

Sono diverse le associazioni che anche lo scorso anno si sono mosse per affrontare il problema, ora servono fatti concreti da parte dei governi per contrastare il disboscamento delle foreste e il bracconaggio, oltre lo sviluppo di politiche educative, che promuovano cura e rispetto verso la natura, di cui dovremmo essere i custodi, non i distruttori.

Se non sarà così, ben presto il ruggito della tigre resterà solo un ricordo o un qualcosa da immaginare nelle favole.

Share this Story
  • Attualità

    India: nel 2014 sono morte 64 tigri

    Le tigri stanno scomparendo, e allo stato selvatico, in tutto il mondo se ne contano solo 3.200, un dato che a ...
Load More Related Articles
Load More By Davide Mantovani
Load More In Attualità

Check Also

I parassiti vanno estirpati evitando che trovino di che nutrirsi

I parassiti si debellano efficacemente tenendo puliti gli ...

Cerca

Facebook