Alimentazione & Stile di vita, Notizie

La Carta Sono Alberi

I nostri polmoni sono l’organo prevalente dell’apparato respiratorio dell’essere umano, così come gli alberi lo sono del Pianeta. Senza alberi non ci sarebbe ossigeno. La nascita della fotosintesi coincide con la nascita della vita su questo pianeta. Ogni albero produce in media 20-30 litri di ossigeno al giorno. Ogni essere umano necessita di 300 litri di ossigeno al giorno per vivere.

Nel 2015, secondo una ricerca della Yale University, pubblicata sulla rivista Nature, la Terra avrebbe perso più della metà dei suoi arbusti.(1)

Nel settembre del 2015 con l’aiuto dei satelliti, si sono potuti contare 3 trilioni di alberi sul pianeta.(2)

I prodotti usa e getta come i fazzoletti e i tovaglioli di carta o per la casa, sono una delle cause di deforestazione nei paesi del nord come la Svezia, la Finlandia e la Russia, ma anche dell’Amazzonia.

Quello del tissue monouso è un mercato in espansione in Europa. In Italia, nel 2016, il consumo pro capite complessivo di fazzoletti di carta, carta igienica, asciugatutto e tovaglioli è stato di 9 chilogrammi all’anno.

Ci chiediamo: gli accordi che questi paesi prendono con le aziende multinazionali come Essity che produce Tempo, Lotus, Cushelle, Colhogar ed Edet, prevedono una ripiantumazione delle foreste rase al suolo?

Esiste per queste aziende un piano di riciclo?

E di recupero dei milioni di litri di acqua usati per realizzare il prodotto finito?(3)

Volendo rimanere in Italia, si trova in Toscana il distretto di maggior produzione di carta e cartone. La nostra preoccupazione come commissione agricoltura e per l’ambiente è stimolata dall’uso intensivo che viene fatto delle risorse come gli alberi e l’acqua senza apparente ricerca che studi e verifichi come sarà il futuro con il fine di queste risorse o con le stesse inquinate da prodotti chimici usati per la realizzazione di prodotti monouso.

Tutti questi prodotti vengono poi pubblicizzati come indispensabili all’essere umano, senza i quali non sapremmo come soffiarci il naso, pulire la casa o pulirci la bocca!

QUANTI FOGLI DI CARTA SI RICAVANO DA UN ALBERO?

Su Focus si legge: “79.000.”

Per arrivare a questo risultato abbiamo fatto qualche calcolo. Secondo una stima del WWF per produrre un chilo di carta comune (quella utilizzata normalmente nelle stampanti) sono necessari 0,7 kg di cellulosa. Per produrre un kilogrammo di cellulosa servono 0,0036 metri cubi di legno. Una risma da 500 fogli di carta formato A4 (21 x 29,7 cm) da 80 grammi, al metro quadro pesa 2,494 kilogrammi. Per produrla servono quindi 2,494 x 0,7= 1,7458 kg di cellulosa, equivalenti a 0,00628 metri cubi di legno. Da un pino di diametro medio e alto 15 metri si ricava un metro cubo di legno, che secondo questi calcoli si traduce in 159 risme di carta, ossia 79.500 fogli.” (4)

E’ possibile cercare e trovare un’alternativa allo sfruttamento del suolo e dell’acqua?

Noi della Commissione Agricoltura e Ambiente pensiamo che gli esseri umani siano sempre in grado di trovare un’alternativa:

  • informarsi aiuta a trovare una alternativa costruttiva
  • le nostre scelte creano questa alternativa

L’informazione si può dire che sia anche troppa, mi riferisco alla pubblicità riversata su tutti i canali d’informazione. Un vero e proprio inquinamento emotivo e mentale il quale stimola un vero e proprio bisogno ossessivo/compulsivo del prodotto pubblicizzato.

Le nostre scelte vengono continuamente influenzate da questo martellamento, studiato per creare il bisogno di un bene che è già stato prodotto su scala internazionale in quantità industriale.

La pubblicità, a questo punto, è prodotta in modo tale da far credere di non poterne fare a meno.

Volendo applicare il distacco dobbiamo affrontare un vero e proprio lavoro! La libera scelta è veramente ardua!

Le scelte che noi facciamo hanno sempre delle conseguenze.

Come esseri umani in grado di pensare e che abitano questo Pianeta abbiamo delle responsabilità, verso noi stessi, verso gli altri esseri umani e verso gli altri regni di Natura.

Ogni volta che ci approciamo ad un acquisto possiamo farci delle domande, le quali stimolano la conoscenza ed aumentano la nostra consapevolezza, necessarie, in questo momento di grande confusione mediatica, a stimolare una coscienza critica.

  • Ho veramente bisogno di questo prodotto?
  • Quale parte del Pianeta viene influenzata da questa produzione?
  • Quale regno di natura?
  • Questa produzione sta usando materie prime veramente rinnovabili?
  • Posso acquistarlo biologico?
  • Viene prodotto vicino al territorio dove abito?

QUALI SOLUZIONI PROPONIAMO?

PRIMA PROPOSTA: COTONE BIOLOGICO

I prodotti monouso di carta che usiamo quotidianamente possono essere sostituiti da tessuti di cotone di produzione biologica.

Il cotone biologico viene coltivato in India, Turchia e Cina, da meno tempo anche in Egitto, Pakistan e Brasile, zone nelle quali è importante che si sviluppi una rivalutazione sociale non più basata sullo sfruttamento.

Il cotone perchè:

  • E’ una coltivazione vegetale la cui produzione ha un impatto medio di sfruttamento del terreno, dell’acqua e della forza lavoro per la coltivazione.
  • E’ riutilizzabile e lavabile. (5)

Biologico perchè:

  • Vengono salvaguardati dall’inquinamento di sintesi chimica il terreno, le sementi e l’acqua in quanto le coltivazioni di questo tipo non usano sementi geneticamente modificate, non usano l’erbicida o il pesticida corrispondente venduto dalle multinazionali insieme agli OGM.
  • Vengono salvaguardati i diritti umani dei lavoratori in quanto il coltivatore di cotone può essere il proprietario del terreno coltivato e l’operaio ha un contratto di lavoro adeguato, non viene sfruttato e non rischia la vita. (6)

Le multinazionali come Monsanto non hanno molti riguardi nei confronti delle condizioni di lavoro o di salute degli operai. (7)

La scelta della tovaglia e del tovagliolo di stoffa così come del fazzoletto di cotone ma anche della spugna o dello straccio per raccogliere e pulire diventa una scelta consapevole e sostenibile per quanto riguarda la salvaguardia della risorsa alberi.

La qualità biologica del cotone salvaguarda in modo consapevole le risorse terra, acqua, ma anche salute e lavoro umano. (8)

LA PROPOSTA ISTITUZIONALE

Il Ministero dell’Ambiente nel 2009 si esprime in una iniziativa per l’Amministrazione pubblica, attraverso un decalogo di 10 regole per risparmiare e riciclare la carta. (9)

  1. LIMITARE IL NUMERO DI COPIE
  2. INCREMENTARE LA POSTA ELETRONICA
  3. EVITARE LA STAMPA SE E’ POSSIBILE LA CONSULTAZIONE VIDEO
  4. ADOTTARE LA MODALITA’ COPIA FRONTE/RETRO
  5. FOTOCOPIARE IN FORMATI RIDOTTI
  6. ACQUISTARE APPARECCHIATURE CHE GARANTISCANO IL FRONTE/RETRO E LA CARTA RICICLATA
  7. PREDISPORRE CESTINI PER LA RACCOLTA DELLA CARTA
  8. ATTIVARE CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE SULL’USO CORRETTO DELLA RISMA. (10)

Fonti:

  1. https://www.huffingtonpost.it/2015/09/03/terra-perso-piu-della-meta-alberi-ricerca-nature_n_8083308.html
  2. https://www.nature.com/news/global-count-reaches-3-trillion-trees-1.18287
  3. https://www.greenplanner.it/2017/09/27/fazzoletti-di-carta/
  4. https://www.focus.it/ambiente/natura/quanti-fogli-di-carta-si-ricavano-da-un-albero281217-1147
  5. https://organiccotton.org/oc/Community-Platform/Community-Platform.php
  6. https://aiab.it/il-cotone-gm-minaccia-il-futuro-dellagricoltura-biologica-in-india/
  7. https://www.navdanyainternational.it/it/notizie-navdanya-international/378-monsanto-introduce-illegalmente-cotone-ogm-resistente-al-round-up-in-india
  8. http://www.abitipuliti.org/news/sondaggio-europeo-i-cittadini-chiedono-trasparenza/
  9. https://www.altalex.com/documents/leggi/2009/11/24/acquisti-verdi-nella-pubblica-amministrazione
  10. https://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Norme%20e%20Tributi/2009/11/decalogo-pubblica-amministrazione-risparmio-carta.shtml

Articolo di: Emanuela Veronesi per Commissione RIP Agricoltura e Ambiente

Share this Story
  • Alimentazione & Stile di vita Notizie

    La Carta Sono Alberi

    I nostri polmoni sono l’organo prevalente dell’apparato respiratorio dell’essere umano, così come gli alberi lo sono del Pianeta. Senza alberi non ...
Load More Related Articles
Load More By Emanuela Veronesi
Load More In Alimentazione & Stile di vita

Check Also

La Scuola, Come la Vorrei

Sono una educatrice per l’inclusione, sono socia in ...

Cerca

Facebook