Alimentazione & Stile di vita, Attualità, Cultura, Home, Notizie, Politica, Vaccini

La Salute dei Bambini Italiani e di quelli Emiliani in Particolare

Da anni ormai la percezione della vita sociale: quella dei giovani, degli anziani, dei bambini, dei servizi sociali, sembra sempre più discordante dall’opinione pubblica e dall’immagine che i media continuano a proporci, dove pare che tutto vada bene, come sempre, che non ci siano particolari problemi, dove si dice che la gente sta bene, perché i ristoranti sono sempre pieni, per cui questo mondo è il solito bellissimo mondo di sempre.

Noi, osservatori profondi delle dinamiche sociali, dubitiamo da tempo di questa pseudo verità e il documento del Miur, che mi sono ritrovata tra le mani, mi conferma purtroppo che non ci stiamo sbagliando.

MIUR Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna Allegato C del 8/2/2017
“LA PRESENZA DEGLI ALUNNI CERTIFICATI NELLE SCUOLE STATALI DELL’EMILIA-ROMAGNA ANALISI DEI DATI aa.ss. 2002-2003/2016-2017”

Quindici anni di dati:
A partire dall’a.s. 2002-2003 l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna ha raccolto la serie storica dei dati relativi alla presenza degli alunni certificati nelle scuole statali. 

Una serie di grafici documentano la situazione nelle scuole Emiliane, confrontandola con le scuole di tutta la Nazione. Il primo grafico ci dimostra una crescita costante degli alunni certificati e riporta questa osservazione:

“Mettendo a confronto le variazioni percentuali degli alunni totali in ciascun anno rispetto al precedente, con il corrispettivo degli alunni certificati, si vede che gli alunni certificati, di anno in anno, sono aumentati in genere più degli alunni totali e che ciascun anno rispetto al precedente ha delle variazioni che probabilmente sono date da eventi casuali…

Questa circolare ci spiega che:

  • In 15 anni gli alunni certificati, cioè i disabili, quelli che hanno bisogno di sostegno scolastico, sono cresciuti in modo costante.
  • In Emilia Romagna l’incremento della disabilità tra il primo e l’ultimo anno preso in esame è stato del 75,8%.
  • L’incremento della disabilità su tutti gli alunni dal 2004/05 al 2014/15 in Emilia Romagna è stato del 57,1% e in tutta la Nazione Italia è stato del 40,1%.

Secondo noi questa situazione è da allarme sociale e richiederebbe una approfondita riflessione e ricerca del perché possa succedere una cosa così grave in Italia. Abbiamo formulato delle ipotesi abbastanza probabili da ricercarsi nell’inquinamento ambientale, prodotto da numerose e pericolose concause, tipo inceneritori di cui l’Emilia Romagna abbonda o attività di geoingegneria che sono iniziate in Italia proprio nel 2003/04, ma il Miur ha ben altre opinioni o meglio non ne ha alcuna, non formula nessuna ipotesi, non ha idee al riguardo e quella che riportiamo è l’unica osservazione che formula:

“L’aumento del numero degli alunni certificati tra il primo e l’ultimo anno è di quasi il 76%, molto superiore al trend di aumento degli alunni totali. Come già segnalato dieci anni fa, non potendosi ritenere che sia in atto un aggravamento così importante nelle condizioni di salute dei cittadini emiliano-romagnoli, occorre pensare che una parte di questo aumento sia dovuto al fatto che oggi vengono considerati “disabili” bambini e ragazzi che quindici anni fa non sarebbero stati considerati tali…”

Seguono i grafici relativi agli incrementi registrati in ogni città dell’Emilia Romagna e sono allucinanti, incrementi del 90/100% a Bologna, Rimini, Modena… dati che però non producono nessuna ricerca, nessuna riflessione come se fosse normale diventare una società che produce handicap!

Anzi i nostri lungimiranti politici su una situazione già di per sé così allarmante, inseriscono per primi in Italia, con la più totale incoscienza, la sperimentazione vaccinale obbligatoria!

Bravi, sapevamo che l’inquinamento intorpidisce le menti e le coscienze, adesso ne abbiamo la prova.

Povera Emilia dalle eccellenze meccaniche, alimentari, manifatturiere; dalle Ferrari, Lamborghini, Maserati… stiamo diventando una Regione di “disabili”!

I nostri figli costretti dall’ottusità a ridurre drasticamente le potenzialità della loro Vita.

I nostri nonni stanno ribollendo nelle tombe, non riusciranno a rimanere indifferenti ancora a lungo e, prima o poi risorgeranno a dare due scapaccioni a questi tardi politici, organizzatori del malessere, distruttori della creatività e della genialità delle nostre Terre.

Fonte dati e grafici:
Archivi.IstruzioneER.it – Allegato C: Quindici anni di dati, analisi regionale e per provincia

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Magda Piacentini
Load More In Alimentazione & Stile di vita

Check Also

Riprendiamoci il Pianeta e SiAmo

In qualità di presidente dell’associazione Riprendiamoci il Pianeta, ...

Cerca

Facebook