La Vita chiama l’Umanità… è ora di rispondere!

deforestation-351474_1280Tredici milioni di ettari di foreste scompaiono ogni anno, la deforestazione segue un ritmo impressionante a causa di una economia contraria alla vita il cui giro d’affari oscilla dai 30 ai 100 miliardi di dollari. Non si può parlare di esseri umani in questo caso, perché nessuno che rientri in questa categoria appoggerebbe un crimine contro la vita come questo che mira a recidere il legame con la vita stessa.

Le aree verdi si stanno assottigliando, quelle che restano sono minacciate dalla barbarie di coloro che vogliono trarne profitto, istigati da forze che definire umane appare sempre più fuori luogo, le quali, evidentemente, cercano di eliminare la vita come la conosciamo sostituendola con energie sempre più irrespirabili a seguito di un inquinamento che non conosce soste.

La conquista di questo pianeta con l’intento di spegnerne la vita non conosce soste, come non esiste un settore che non sia minacciato, questo a causa di una parte di umanità malata di avidità che pur di banchettare con le briciole del bottino è disposta a tutto. Questa è l’umanità alienata che si fa veicolo di questo virus, che spalanca le porte al male perché dal male viene istigata per le sue mire di potere basato sui privilegi.

Cerchiamo quindi di rimanere umani senza se e senza ma, con l’intento di preservare la vita a tutti i costi, sempre e comunque in modo innocuo. Agiamo perché i cuori si tocchino producendo calore, quel calore capace di risvegliare le coscienze così da riemergere da questo torpore che conduce alla paralisi rendendo impossibile il contatto con l’anima e di conseguenza con la vita.

Il male non prevarrà in ogni caso, anche se in questo momento la vita appare quanto mai in pericolo, ma ognuno faccia la sua parte aiutando il Bene perché sia spazzato via tutto questo e tutto avverrà nei tempi e nei modi adeguati. Ognuno si assuma la propria responsabilità così che l’umanità bambina cresca in consapevolezza degna del suo retaggio e del suo lignaggio preservando e alimentando la vita.

Le parole restano tali, i fatti producono trasformazione, nessuno si senta escluso, c’è posto per tutti perché la vita sta chiamando, non lasciamo a questo punto inascoltato questo appello che proviene da quell’essere nel quale siamo e ci muoviamo, come diceva San Paolo, la nostra Madre Terra.

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Graziano Fornaciari
Load More In Alimentazione & Stile di vita

Check Also

Il pianeta Terra è sempre più devastato

Le foreste secche del Gran Chaco sono la ...

Cerca

Facebook