Le case farmaceutiche non sono invincibili

Finalmente una bella notizia che proviene dall’ambito farmaceutico. L’antitrust ha sanzionato i colossi del farmaco Roche e Novartis, che dovranno pagare 180 milioni di euro per aver creato un cartello che impediva di fatto la concorrenza e condizionava le vendite dei prodotti destinati alla cura della vista, favorendo il farmaco Lucentis utilizzato contro la maculopatia.

L’inchiesta, che è partita da una causa intentata dalla Società Italiana di Oftalmologia, ha portato alla luce il danneggiamento nei confronti del farmaco molto più economico Avastin che costava circa 40 euro, contro i 1700 euro (poi scesi a 1200 in Italia) del farmaco più costoso, Lucentis.

Questa notizia proviene dal quotidiano La Stampa di Torino a firma di Marco Accossato, il quale ci comunica che il nostro Sistema Sanitario Nazionale ha affrontato un esborso aggiuntivo stimato in oltre 45 milioni di euro l’anno, valutando che i costi futuri sarebbero aumentati sino ad oltre 600 milioni di euro l’anno.

downloaddownload (1)Sempre dal servizio de La Stampa, la casa farmaceutica Roche ha richiesto e ottenuto nel 2012 di modificare il bugiardino del prodotto meno caro specificando che si trattava di un prodotto più pericoloso rispetto a quello più caro.

La battaglia, dice ancora Marco Accossato, è stata estenuante e difficilissima visti gli enormi interessi economici in gioco, considerando anche il fatto che un anziano su tre è affetto da maculopatia, e che il Servizio Sanitario Nazionale non ha più le risorse per curare efficacemente con il Lucentis ogni malato.

Per una storia come questa che emerge, quante altre sono inabissate e procurano un drenaggio di risorse incalcolabile? La vita si è allungata ma non la qualità della stessa, perché dobbiamo essere ammalati continuamente e, da quando nasciamo fino a quando moriremo, siamo una risorsa per le cavallette che ci spolpano.

Per far sì che ciò accada ci fanno mangiare cibi sempre più scadenti, per non parlare dell’aria che respiriamo o alle frequenze elettromagnetiche nelle quali siamo continuamente immersi. Bisogna unirsi e ribellarsi, senza subire passivamente realtà che mostrano i muscoli per inibire ogni forma di rivolta. Questa notizia ci dà fiducia e ci sprona… alla fine Davide vince sempre su Golia.

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Graziano Fornaciari
Load More In Notizie

Check Also

Il pianeta Terra è sempre più devastato

Le foreste secche del Gran Chaco sono la ...

Cerca

Facebook