Politica

Marchionne e il nuovo ordine mondiale

marchionne 8

Il nuovo ordine mondiale non gradisce le prese di posizione. I componenti del NWO temono la natura umana e tentano in tutti i modi di bloccarla.  Secondo questi predatori, il mondo di plastica che stanno costruendo, più finto di una pubblicità del Mulino Bianco, ci deve piacere per forza, in quanto è l’unica realtà possibile. Invece si sono impadroniti delle ricchezze del mondo imponendo dei modelli economici che servono ai loro sporchi giochi e utilizzano le armi di distrazione di massa per assoggettare le coscienze in modo da poter continuare ad agire indisturbati. Inoltre per tenere in piedi la baracca si sono specializzati nello spegnere la dignità di essere umani. I loro kapo hanno l’ordine di bloccare qualsiasi azione che vada ad alimentare la consapevolezza della nostra vera natura.

L’ Ad della Fiat Crisler Automobil (FCA), Sergio Marchionne, tramite La Stampa, ha scritto una lettera intimidatoria ai 300 mila dipendenti del gruppo, lamentandosi del blocco degli straordinari e dell’astensione dal lavoro ,per un’ ora, da parte di 209 operai della Maserati di Grugliasco. Nella missiva l’Ad di FCA scrive : “”Inferto un duro colpo al nostro e al vostro lavoro, riflettete sulla gravità delle conseguenze”. Sapete a quanto ammonta il danno derivato dallo sciopero? E’ stato calcolato nella mancata realizzazione di due macchine. Capite come gira il mondo, per due antiquate macchine, l’Ad del gruppo si permette di offendere la dignità della comunità mondiale dei lavoratori. Visto che le vendite Fiat vanno molto a rilento, casomai lo sciopero ha ridimensionato il problema dell’ invenduto, in ogni caso quei lavoratori aspettano da cinque mesi che il “fenomeno italoamericano” si degni di iniziare la discussione per il rinnovo del contratto scaduto.

In questo paese le conquiste sociali e democratiche sono avvenute grazie alle lotte sostenute dal movimento dei lavoratori, vero catalizzatore delle istanze di progresso che hanno attraversato il novecento. Se gli operai avessero subito passivamente le disposizioni dei datori di lavoro, e non avessero rivendicato un miglioramento delle condizioni di vita, saremmo ancora più lontani dal realizzare un mondo migliore. Quella spinta progressista si è persa, incanalata dalle spire del NWO in sterili rivoli, ha finito per preservare l’ingiustizia e la diseguaglianza sociale . In questo modo, adesso, le potenzialità umane ristagnano in una palude costruita ad arte da quell’ elité che vuole detenere il potere mondiale.

Il “nuovo messia dell’automobile”, oltre a voler ignorare la storia, è bravo nel raccontare balle utilizzando dei fiumi di numeri che sfociano nel nulla, e invece è poco propenso a lavorare seriamente. Il Lingotto non sforna modelli vincenti da anni, gli unici che hanno mercato, come la cinquecento, sono quelli ripresi dalla storia della Fiat. L’AD di FCA oltre ad essere un grande venditore di fumo, infatti ha annunciato otto piani industriali in nove anni, non conosce il valore del lavoro comune e della riconoscenza. Per Marchionne il diritto allo sciopero è “ incomprensibile, irrazionale e ingiustificato”. Vi ricordate quando licenziò dei lavoratori soltanto perché facevano parte di una sigla sindacale troppo rumorosa. Ma come ti permetti signor Marpionne di giudicare delle persone che lavorano sodo e che vedono nell’ aumento dello stipendio l’unico modo per arrivare in fondo al mese. Pur avendo guadagnato valanghe di soldi in Italia, il ragioniere Marchionne, per pagare meno tasse,  è residente in Svizzera e per lo stesso motivo ha spostato la sede della FCA da Torino a Londra.

Dopo aver descritto il personaggio vi riporto due punti del pensiero di Marchionne che potrebbero costituire le linee guida dell’attività intimidatoria e mendace di ogni kapo :  “ In un sistema così aperto come quello che abbiamo creato, tutti osservano tutti”. Ed inoltre :” Non esiste nessun altro Paese in Europa o nel mondo che permetta a una minoranza di danneggiare i diritti di tutti gli altri, specialmente il diritto al lavoro”. Grazie al Marpionne di turno abbiamo avuto la conferma che il NWO si espande attraverso la minaccia e manipolando la realtà. Infatti, caro il mio opportunista, la minoranza che danneggia i diritti di tutti gli altri è l’ elité di cui fai parte. E quando ti rivolgi ai lavoratori del gruppo FCA abbi la compiacenza di non chiamarli colleghi, magari con tale appellativo rivolgiti pure a John Elkann, visto che di recente è stato invitato alla riunione del Club di Bilderberg .

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Luca Tomberli
Load More In Politica

Check Also

Pesticida Monsanto trovato nei prodotti intimi femminili

Il principio chimico del pesticida più venduto al ...

Cerca

Facebook