Attualità, Economia, Notizie, Politica

Nuovo anno e vecchi aumenti dei prezzi

pedaggio-autostradale1Nuovo anno e vecchi aumenti, tutto come previsto e sempre in sordina, così che possano scivolare meglio dove non batte mai il sole. Siamo fuori dal tunnel ci dicono, la ripresa è cominciata ribattono, finalmente le riforme tanto promesse hanno visto la luce… quanto fiato sprecato, forse è per questo che non è rimasto neanche un filo di voce per comunicarci che come ogni anno aumenta tutto.

Questa politica avida e corrotta, che vive di specchietti per le allodole ai quali abbocchiamo per ignoranza e stanchezza, ci punta negli occhi la luce di un faro facendoci credere che, finalmente, dopo la tempesta in mare, si può toccare finalmente la terraferma. Niente di più errato, la luce serviva per abbagliare, così che i ladroni potessero sgraffignare quanto possibile.

Aumentano i pedaggi autostradali, rincarano i biglietti dei treni e degli aerei, a cui seguirà nel 2016 il rialzo delle tariffe per tutto il comparto dei trasporti (traghetti, mezzi pubblici, taxi, navi) come previsto dal Codacons. Ma pensate che luce, acqua, gas e chi più ha più ce ne metta restino a guardare? In un qualche modo aumenteranno pure loro, anche se con parole fuorvianti e illusionistiche ci diranno che non è vero.

E noi cosa facciamo? Perché ci trattano come polli d’allevamento, facendoci ingrassare quel tanto che basta per la macellazione, e se viene buio saliamo la scaletta che ci porterà a dormire per poi risvegliarci in un nuovo/vecchio giorno dove verremo appesi per i piedi continuamente scossi così che dalle nostre tasche esca tutto ciò di cui lor signori vogliono impadronirsi.

Quanto può durare tutto questo? Quanto dobbiamo ancora indietreggiare per la paura che vada peggio? Bisogna avanzare e fare valere i nostri diritti prima che anche l’ultimo salpi per un via di non ritorno. Certamente non sono ancora i tempi, ma verranno, proprio perché credo nell’esistenza della legge di causa ed effetto, ponendo ognuno davanti alle proprie responsabilità.

Questi sono crimini contro l’umanità, dove uno sparuto manipolo di personaggetti tiene in pugno la quasi totalità delle risorse del pianeta. Rimaniamo umani per debellare questa malattia, questi personaggetti non sono altro che microbi che si nutrono di morte. Affermiamo sempre e comunque la Vita e l’Amore di cui è composta dove la vita ci ha collocati, insieme ce la faremo!

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Graziano Fornaciari
Load More In Attualità

Check Also

Il pianeta Terra è sempre più devastato

Le foreste secche del Gran Chaco sono la ...

Cerca

Facebook