Alimentazione & Stile di vita, Attualità, Notizie

Pesticidi = niente api e niente impollinazione

croppedimage701426-apiL’ignoranza dell’essere umano è senza pari, con una presunzione che lo fa divenire arrogante nei confronti di una vita che concorre a distruggere, per esempio con l’uso dei pesticidi, senza i quali, sempre secondo questa disumanità imperante, i raccolti sarebbero molto più scarsi e di pessima qualità. Benissimo, per modo di dire, continuiamo pure così, d’altra parte che cosa ce ne facciamo delle api, sempre più falcidiate dall’uso di pesticidi?

Possibile che l’essere umano non se ne accorga? Possibile che continui nella sua opera di distruzione? Possibile che si faccia canale di forze aliene a questa umanità? Possibile che si possa pensare di fare a meno degli insetti pronubi che hanno il ruolo di trasportare il polline da un fiore all’altro permettendo l’impollinazione e la conseguente formazione del frutto? È possibile!

In Cina, per esempio, ma potremmo parlare di tanti altri luoghi sulla faccia della terra, la moria delle api sta mettendo in ginocchio l’economia delle aree rurali, infatti, l’impollinazione degli alberi da frutto, è ormai effettuata a mano da vere e proprie squadre di impollinatori. In particolare nella contea cinese di Maoxian, i 200mila alberi sono in fiore ma non ci sono api pronte a raccogliere la loro offerta di polline e nettare, api che non sono più presenti da anni in questo territorio.

A nulla serve portare sul luogo altri alveari, visto che le api non fanno a tempo a svolgere il loro servizio a causa dei troppi veleni trovando la morte nel giro di poco tempo. Non resta altra soluzione, a questo punto, se non quella di affidarsi agli impollinatori artificiali. La modalità è quella di utilizzare bastoncini fatti in casa a base di piume di gallina e filtri di sigarette immersi in bottiglie di plastica piene di polline, con il risultato che una sola persona può impollinare 5-10 alberi in un giorno.

Questo è il risultato dell’uso dei pesticidi, una modalità ormai attuata su scala globale, una modalità che sta portando alla morte questo pianeta, dove gli abitanti ballano e cantano malgrado le avvisaglie, pensando che potranno continuare con queste pratiche in eterno senza mai pagarne le conseguenze. L’essere umano è proprio uno sciocco, come si fa ad avvelenare il cibo che si mangia?

 

 

 

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Graziano Fornaciari
Load More In Alimentazione & Stile di vita

Check Also

Il pianeta Terra è sempre più devastato

Le foreste secche del Gran Chaco sono la ...

Cerca

Facebook