Attualità

Terremoto in Emilia, la Regione sospende le nuove trivellazioni

terremoto Mantovani 1Dopo aver presentato il rapporto Ichese sul legame fra esplorazioni e scosse, la Regione ha deciso di sospendere le trivellazioni in tutta l’Emilia Romagna.

La decisione è stata comunicata all’assemblea legislativa dall’assessore alla protezione civile Paola Gazzolo dopo aver presentato il rapporto Ichese, ovvero la relazione della Commissione istituita per accertare un possibile legame fra le esplorazioni del sottosuolo per cercare idrocarburi e il terremoto del 2012.

“L’attività sismica immediatamente precedente il 20 maggio e l’evento del 20 maggio sono statisticamente correlati con l’aumento dell’attività di estrazione e re-iniezione di Cavone. Quindi non può essere escluso che le azioni combinate di estrazione e iniezione di fluidi in una regione tettonicamente attiva possano aver contribuito, aggiungendo un piccolissimo carico, alla attivazione di un sistema di faglie che aveva già accumulato un sensibile carico tettonico e che stava per raggiungere le condizioni necessarie a produrre un terremoto”;

Un passaggio interessante, anche se la conclusione del rapporto Ichese potrebbe essere così riassunta :non è possibile escludere, ma neanche provare, infatti la decisione di estendere il divieto di trivellazione in tutta l’Emilia Romagna sarà in vigore sino all’acquisizione di risultati certi da parte di una nuova commissione convocata dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Sospensione quindi temporanea di attività di ricerca e coltivazione di idrocarburi, che vanno a interessare le 14 richieste di coltivazione ed estrazioni di idrocarburi che dovranno essere valutate dalla Regione, ma tutto questo non riguarda le trivellazioni in corso o quelle già autorizzate che proseguiranno e potranno essere fermate solo dal Governo.

Come ogni storia che possa definirsi a pieno titolo italiana, poco è cambiato, le nuove richieste di trivellazione devono essere valutate, ma chi trivellava prima trivella, estrae e coltiva ancora, e nonostante il presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani, si affanni a dire che “non c’è nessuna sottovalutazione dei problemi” questa decisione ha tutto il sapore del premio di consolazione che in realtà non costituisce una presa di posizione, bensì un “prendere tempo”.

Certo, non ci sono prove certe, ma vista la tragedia, se c’è anche un solo sospetto, sarebbe meglio fermarsi, ma naturalmente il tema è talmente complesso che ogni semplice accorgimento di buon senso, verrebbe considerato una banalità, niente di nuovo, copione già visto.

Share this Story
  • Attualità

    Terremoto in Emilia, la Regione sospende le nuove trivellazioni

    Dopo aver presentato il rapporto Ichese sul legame fra esplorazioni e scosse, la Regione ha deciso di sospendere le trivellazioni in ...
Load More Related Articles
Load More By Davide Mantovani
Load More In Attualità

Check Also

I parassiti vanno estirpati evitando che trovino di che nutrirsi

I parassiti si debellano efficacemente tenendo puliti gli ...

Cerca

Facebook