Vaccini, Grillo firma il patto per le multinazionali

Cosa volete che vi dica, viviamo in un paese strano, nel quale la democrazia rimane un’utopia, per non parlare della libertà di stampa che assurge al rango di vera e propria chimera, essendo i media allineati TOTALMENTE con le esigenze del potere dominante. Allora capita che anche la scienza, che dovrebbe basarsi sulla ricerca costante, il confronto, la falsificazione di teorie, e quindi la loro verifica, diventa dogma di fede, affermato con la violenza su popolazioni intere, usando la paura ed il ricatto per imporre la pratica dei vaccini. 

In un’Italia dove prevale la ristretta visione proposta da Burioni, che ha come paradigma la scienza non è democratica, a me piace ricordare le parole di un nostro brillante fisico teorico, Ignazio Licata, che afferma che la scienza non è una pratica cognitiva, non una piramide di verità rivelate e accumulate una volta per tutte. Educare alla scienza significa dunque spaziare tra conoscenze variamente interconnesse, attraversate dalle correnti dell’incertezza, evitando cristallizzazioni ideologiche e tentazioni mediatiche di semplificazione.

La scienza quindi sarebbe un’altra cosa rispetto a quella che testimonia Burioni, che potrebbe per esempio anche considerare che non è vero che i vaccini hanno salvato milioni di persone. Basterebbe basarsi sull’evidenza dei dati statistici che ci mostrano come i vaccini siano stati introdotti quando le malattie che dovrebbero combattere erano già drasticamente calate grazie alle migliorate condizioni di vita. Per esempio ci sono evidenze che l’immunità di gregge è un’ipotesi tutt’altro che verificata e realistica, visto che si hanno vere e proprie epidemie di morbillo in paesi con elevatissime percentuali di persone che hanno fatto i vaccini. La scienza indagherebbe…

Oppure si potrebbe riflettere sul perché le istituzioni, che ci impongono questo trattamento sanitario obbligatorio, in barba alla costituzione e a tutti i trattati internazionali, ignorano totalmente gli avvertimenti provenienti da diversi ricercatori, compreso dei premi Nobel, che testimoniano la dannosità quanto meno degli adiuvanti nei vaccini. Noi stessi di Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana, abbiamo inviato un corposo dossier, costituito da innumerevoli ricerche scientifiche, al Ministero della Salute, chiedendo un’audizione per mettere al corrente il ministro, nel caso non le conoscesse, delle gravi motivazioni che suggerirebbero cautela e controlli veri sui vaccini, ma ci è stato risposto dal Ministero che non hanno tempo…

Ciò che funziona veramente in Italia sono gli imbonitori televisivi, che vantando la loro pretesa scientificità, senza avere mai un vero confronto con chi potrebbe facilmente smentirli portando vere ricerche scientifiche, popolano i vari salotti televisivi, instillando paure immotivate per giustificare un’obbligo vaccinale, che di sicuro produce solo reddito per le multinazionali del farmaco. I vaccini sono i farmaci più sicuri, tuonano da dietro le telecamere, ma di fatto dimostrano di non leggere nemmeno i bugiardini dei vaccini che ci mettono in guardia contro un’infinità di reazioni avverse possibili. In realtà i vaccini sono i farmaci meno testati in assoluto, e non vedo perché i bambini italiani debbano fare da cavie per questi prodotti grazie ad accordi presi da quattro nostri politici, con i soliti americani, padroni del mondo.

Che dire poi della precedente titolare del Ministero, la Lorenzin, firmataria della famigerata legge sull’obbligo vaccinale, che non si peritava di mentire, sapendo di mentire, in più occasioni in diretta televisiva sparando centinaia di morti per morbillo in Inghilterra, quando niente di quello che andava affermando era vero. La tecnica del terrore per indurre le persone a fare quello che vuoi… storia antica, ma sempre efficace. Ovviamente, queste autorità che dovrebbero proteggere la nostra salute, sono i primi fautori della “battaglia contro le fake news”… se non fosse una tragedia ci sarebbe da ridere!

Adesso poi, il Burioni nazionale, il testimonial di tanti vaccini salubri e super-testati, efficaci ed innocui, ha proclamato questo patto per la scienza, e anche qua ci sarebbe da ridere, perché di affermazioni scientifiche, in questi anni, ne abbiamo sentite veramente poche, provenire dagli studi televisivi che simili personaggi frequentano. Di fatto, per me iniziative come questa non sono altro che un tassello di una complessa e schiacciante manovra mondiale, agita delle multinazionali per imporci la ‘loro’ salute.

Lasciando perdere Burioni, che non è che ci possiamo aspettare qualcosa di diverso da lui, la vera notizia di questi giorni è che questo patto, che io chiamo per le multinazionali, visto  il ‘cui prodest’, altro che la salute pubblica, è che lo hanno firmato Grillo e Renzi, quelli che sono definiti dai media gli eterni nemici. E qua io rido a crepapelle… da una parte Renzi che ha avuto il merito di distruggere un tessuto sociale e politico cresciuto in più di cent’anni di vita e lotte popolari. Bel colpo vecchio mio! Hai ben servito! Dall’altra il fondatore del Movimento 5 Stelle, che io definisco la più grande bufala del terzo millennio. Ma non lo dico da adesso, lo dico dalla sua fondazione, perché per me appariva evidente che era un’operazione studiata a tavolino per dirottare verso il niente il dissenso popolare e la disaffezione verso la politica marcia del nostro paese che in quegli anni stava montando. Se qualcuno avesse ancora dei dubbi sull’autenticità dei 5S guardi le ultime prese di posizione del Movimento, da quando è al governo, e accenda anche solo per un attimo il cervello.

Evidentemente ‘qualcuno’ ha deciso che è ora di cambiare, per cui ora bisogna affossare i 5S e far crescere Salvini che dà più garanzie in senso autoritario, e allora vai che si cambia! Quindi, consapevolmente, bisogna fare delle affermazioni che scontentino l’elettorato che ha votato i grillini e lo spingano nella direzione voluta. Ecco che viene buona anche la scienza, si fa per dire, per shoccare e scontentare chi era stato abbindolato dalle loro promesse elettorali. 

Tutto cambia, niente cambia… il vero risultato è che il popolo continua ad essere acquiescente ad una politica globale che a me piace definire assolutamente anti-umana. Quelli che vogliono vendere i vaccini, le poche multinazionali del farmaco, non sono altro che un tassello del disegno di chi governa gran parte del mondo e dell’umanità, da tutti i punti di vista. L’unica possibilità che abbiamo è quella di svegliarci veramente, e costruire un tessuto realmente democratico, che parta dal basso, dalla popolazione, che dovrebbe però essere eventualmente un po’ più sveglia, ed educata all’intelligenza.

Allora potremmo forse permetterci una scienza che svolge veramente il suo compito, analizzando, confrontando. Per esempio per verificare in maniera definitiva il contenuto dei vaccini, così controverso, specialmente dopo le ultime analisi commissionate dal Corvelva. Oppure potremmo condurre degli studi sullo stato di salute di gruppi di bambini non vaccinati, confrontati con quelli vaccinati. Ma per fare questo dovrebbe esserci democrazia nel nostro paese, e vero interesse per la scienza, e non solo interesse… di qualcuno. Bisognerebbe poter avere libero accesso all’informazione, e qua mi torna da ridere. Giornalisti… ho capito che se non fate come dice l’editore magari vi licenziano, ma uno scatto di dignità ogni tanto? E pubblicare qualcosa di vero?

E voi medici… è vero che se in questa dittatura farmaceutica osate semplicemente dire quello che pensate, vi radiano dall’Ordine, ma non vi siete resi conto che si sta combattendo una battaglia fondamentale per la democrazia e la salute, quella vera, non quella preconizzata dalle multinazionali. E voi da che parte volete stare? Come volete essere ricordati, come quelli che prendevano i Rolex e spaccavano i femori per allenarsi, o come coloro che hanno rispettato il giuramento di Ippocrate, dedicando la propria vita al bene comune? Lo so che tanti di voi già lo fanno, ma ricordatevi che la salute umana richiede qualche domanda in più, e non dogmi, e un po’ più di coraggio.

Sarebbe facile terminare indirizzando un vaffa a Grillo, ricordandogli che chi di vaffa ferisce di vaffa perisce, ma secondo me non merita neanche questo, spero solo che personaggi come lui siano presto dimenticati da un’umanità che possa assumersi finalmente la responsabilità della propria evoluzione, riprendendosi anche il dominio sul proprio corpo. 

Chiudo invece allegando dei link a un insieme di documenti e ricerche che possono aiutare a comprendere meglio il perché tanti come me sono profondamente dubbiosi sui vaccini, non per ideologia, come i comunicatori televisivi vogliono dipingerci, ma perché ci basiamo su ricerche serie, che si trovano anche su internet semplicemente perché questo è oggi un grande mezzo di comunicazione, come sanno bene Grillo, Burioni, Renzi & C, che di scienza su internet ne fanno pochina. Cari lettori, fatevi qualche domanda, la scienza non solo lo consente, ma lo impone…

Il ricco Dossier Vaccini dell’Associazione Libera Scelta

http://www.associazioneliberascelta.it/dossier-vaccini/ 

Un bell’articolo di Alessandra Bocchi, presidente dell’Associazione Libera Scelta, all’interno del quale trovate anche il riferimento a un bellissimo video dell’Associazione E3M, francese, con la quale noi di Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana siamo in contatto 

https://www.primapaginadiyvs.it/lalluminio-le-reazioni-avverse-e-la-realta/ 

il video sugli effetti dell’alluminio come adiuvante nei vaccini, L’alluminio, i vaccini e i due conigli

Il sito dell’Associazione E3M https://www.vaccinssansaluminium.org/ 

 

Autore:
 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,