Vaccini, Salvini… Di Maio… libera scelta è un’altra cosa

Qui Salvini e Di Maio non c’erano

 

Applaudo veramente a queste scelte fatte a ridosso delle elezioni… evidentemente i nostri politici più rivoluzionari (sto scherzando eh), sono stati messi al corrente del fatto che in Italia da mesi c’è stato un vasto movimento che ha attraversato tutte le piazze, costituito da milioni di persone che hanno rivendicato la libertà di scelta terapeutica, soprattutto in materia di vaccini.

Coloro che sono asserviti alle menzogne dominanti, irrorate a piena televisione e a tutta carta stampata, li hanno chiamati no vax, cercando di farli passare come pazzi criminali, egoisti, contrari alla scienza e alla salute della collettività. In realtà questo movimento, fatto di persone ben documentate e informate, sono state così bollate semplicemente perché la loro presenza ha sbugiardato le balle della Lorenzin, di Burioni, e tutti i loro compari.

Mi è sfuggita la presenza di Di Maio però, e di Salvini, in tutte quelle piazze, piene di genitori, con i loro bambini. Genitori preoccupati proprio per i loro bambini, e preoccupati del fatto che la menzogna di stato è stata propagata ai massimi livelli, nascondendo dati, impedendo dibattiti e fomentando paure irrazionali, che di scientifico non hanno nulla. Che io ricordi, tutti i politici, bene o male, o poco o tanto, erano abbastanza unanimi nel rassicurare il popolo così tanto bombardato dai media ossequienti. Io mi vaccino, io vaccino anche la nonna, noi in famiglia ci vacciniamo tutti dal 1837 e via discorrendo.

Poi siamo arrivati ad oggi… elezioni il 4 marzo, e qualcuno, lo so per certo, ha fatto dei sondaggi su quanti voti avrebbero preso certe realtà legate alla libertà di scelta. Quando hanno visto i dati, secondo me hanno fatto uno schioppone… 6%, 8% 10%, mamma mia, ma vedi mai che questi ci fottono un sacco di voti, e soprattutto questi non li controlla nessuno. Non sia mai che si infili uno spiffero di democrazia in un parlamento che secondo me sarebbe da cestinare così com’è.

Secondo me anche la Lorenzin sta valutando se dichiarare pubblicamente che se sarà eletta annullerà l’obbligo vaccinale, visto mai… tant’è, questa è la politica italiana, che sarà anche quella che l’italico popolo si merita, ma direi che abbiamo esagerato un pochino, e che sarebbe ora di fare pianta nuova.

Come Riprendiamoci il Pianeta, l’associazione di cui sono presidente, abbiamo organizzato nei mesi scorsi diverse manifestazioni per la libertà di scelta, e infinite serate divulgative sul tema dei vaccini, la maggior parte delle quali con il dottor Dario Miedico, infaticabile cuore pulsante di questa bella ventata libertaria che ha percorso l’Italia. Abbiamo dato vita a siti web come vacciniliberascelta.it, dove forniamo un servizio di documentazione sui vaccini e su come affrontare l’iniqua legge Lorenzin. Abbiamo creato un’associazione, l’Associazione Libera Scelta, per dare voce a medici, operatori sanitari, e persone di ogni genere che vogliano tutelare integralmente la libertà di scelta terapeutica garantita dalla Costituzione.

In pratica non siamo stati fermi un secondo, volendo a tutti i costi, con il nostro operato, ringraziare la ministra per aver risvegliato con il suo discutibile comportamento gran parte del popolo italiano. Però noi, avendo acquisito tantissimo materiale che giustifica ogni ragionevole dubbio nei confronti di questi vaccini, così concepiti, realizzati ed iniettati, siamo sempre stati, e siamo, assoluti sostenitori della più totale libertà di scelta, alla faccia di tutte le paure che tentano di instillare, criminalizzando chi usa la ragione, dividendo i genitori proprio stimolando le paure.

E rivendichiamo anche il diritto a una informazione libera e completa, cosa che nel nostro paese non è più possibile da tempo. Il comportamento dei media, in particolare negli ultimi mesi e relativamente all’argomento vaccini, è stato sconcertante e vergognoso, che ci fa meritare tutto il settantasettesimo posto nella classifica mondiale della libertà di stampa. Che fine ha fatto la dignità? Sto facendo di ogni erba un fascio? Si levi qualche voce a difendere questi ignavi… Pensate che un giornalista della RAI, invitato a partecipare a una nostra conferenza stampa ha risposto: “voi non dovete esistere”.

Ora, in maniera del tutto imprevista, stiamo sostenendo la candidatura nelle prossime elezioni politiche del dottor Miedico, radiato da quell’inutile organo che è l’Ordine dei Medici, che metti che andiamo al governo lo aboliamo assieme a tutti gli altri ordini. Il dottore ha deciso di candidarsi nelle liste di una nuova formazione politica SIAmo.org, e noi di Riprendiamoci il Pianeta, per la grande stima che abbiamo per questo uomo onesto e coraggioso, dopo averlo ben conosciuto nelle innumerevoli battaglie condivise, abbiamo deciso di contribuire al massimo delle nostre possibilità alla sua elezione.

Primo punto del programma abolizione della legge 119 sull’obbligo vaccinale della nostra cara Lorenzin, poi il resto è in divenire, ma personalmente sono convinto che questa sia una grande opportunità per aprire finalmente in Italia uno spazio di democrazia e di dibattito in primo luogo sulla libertà di scelta, ma poi su tante altre tematiche che decideremo di affrontare. Noi di Riprendiamoci il Pianeta abbiamo in mente questo programma: http://riprendiamociilpianeta.it/chi-siamo/  vedremo cosa riusciremo a fare.

Bisogna però che prima superiamo gli scogli di una legge aberrante, pensata da chi sta al potere per impedire l’accesso di forze nuove nel nostro parlamento, il Rosatellum. Povera Italia! Noi però non ci arrendiamo, e il 4 marzo faremo di tutto perché voi, italiani dalla mente chiara e dal cuore puro, possiate votare il dottor Miedico, come simbolo di libertà e umanità. Salvini e Di Maio dicono di volere abolire l’obbligo vaccinale, ma ad oggi confermano di voler mantenere l’obbligo per i quattro vaccini obbligatori prima della 119. La libertà di scelta che penso io non ammette restrizioni, e vorrei ricordare il grido che ha risuonato nelle piazze durante tutto il 2017, le piazze dove voi, Salvini e Di Maio, non eravate: LIBERTÀ! LIBERTÀ! LIBERTÀ!

ps peggio mi sento, ho appena sentito Di Maio al telegiornale affermare che non ha mai detto che vuole abolire l’obbligo, ma uniformarlo al resto d’Europa

Autore:
 

Tags: , , , , , , , , , , , ,